IL MATTINO DI UNA PRECARIA RITARDATARIA

  Quella mattina, esattamente come ogni altra, accadeva che l’uscita di casa avesse di gran lunga preceduto la completa ripresa delle attività cognitive. Così il frenetico trotterellare verso la stazione era inframmezzato dalla ricerca furiosa ad occhi socchiusi (è sempre troppa la luce per chi si è appena svegliato) di alcuni oggetti che avrebbe dovuto …

Annunci

50 SFUMATURE DI HEGEL

In Hegel il primo momento dell’autocoscienza è il desiderio e il desiderante può riconoscere se stesso (riconoscersi come un io) soltanto attraverso la negazione di un oggetto, di un altro corpo. Il desiderio, però, non può mai soddisfarsi del tutto. Infatti, nella lotta tra due coscienze, la coscienza di sé fa esperienza dell’indipedenza dell’altro. Arriverebbe …

BAUDELAIRE E RIMBAUD: LA POESIA MODERNA COME FRUTTO DELL’INESPERIBILE

La poesia moderna, se dev’essere presa sul serio, deve essere collocata sullo sfondo di quella crisi dell’esperienza che era stata oggetto di uno scritto precedente. Infatti, nella modernità la poesia non si fonda su una nuova esperienza, ma su una mancanza di esperienza senza precedenti, su una povertà ; ne avevo parlato in precedenza. Le sole esperienze …

QUADERNI PRAGMATICI PER ANIMI CONTEMPLATIVI – EPIDEMIOLOGIA DELLA SVEGLIA

Avvertenza: cadono nel dominio dell'esistente due differenti tipi di testi, i testi che devono essere letti e quelli che sono destinati a non esserlo. Lo scritto qui presente rientra senza dubbio nella seconda casistica - come del resto le menti più acute non avranno trascurato di intuire. Questo, per farla breve, non è un testo da leggere. Non …

THE BURDEN OF OUR TIME? LO SFORZO DI DIRE L’INDICIBILE

  AVVERTENZA: Accanto a questa tastiera, sulla scrivania arancione, campeggia l’edizione in mio possesso de Le origini del totalitarismo, The Burden of our Time. Qui mi trovo ad assumere e a sintetizzare alcuni tratti dell’introduzione del libro. Ciò dipende in parte da motivi accidentali, in parte da un’esigenza che nel pomeriggio del 27 gennaio occupa …

GUAI GROSSI

Guai grossi Quando cioè il genio inventivo tracolla miseramente   Perché ti chiederai alcuni frutti della mente umana sono decollati e rifulgeranno a decine di metri dal suolo nella loro integrità,  nella loro purezza ad aeternum, mai avversati né contestati, mai messi in forse, semplicemente apprezzati come invenzioni geniali che nel momento stesso in cui …

LO SCARABEO D’ORO OVVERO AZIONI INSENSATE

Come alle volte ci si chiede perché ci si trovi fradici sotto la pioggia a dirotto. Quando fino a poco fa c’era un sole da spaccare pietre o da far bollire il cervello, già tiepidamente sottomesso da una coltre di capelli neri. Come un cane brama, al suono accartocciato ed estasiante di una merendina che …

LEOPOLDO LIETO LETTORE E LETTERATO DILETTANTE

Immenso si staglia con pallore metropolitano ad invadere brusco il campo visivo. O almeno ciò che resta di esso tra il cemento grigio e i cavi elettrici. Sinistri cartelli e trovate segnaletiche da quattro soldi: righe gialle, obliteratrice, non fare questo, non fare quello, attenzione, attenzione a fare attenzione, non fumare…ora sì, fuma pure, pochi …

MODERNITÀ FA RIMA CON POVERTÀ Genealogia benjaminiana della crisi dell’esperienza

  ‹‹Che valore ha l’intero patrimonio culturale, se proprio l’esperienza non ci congiunge ad esso? A che cosa porti simularla o capirla con l’inganno, questo il raccapricciante guazzabuglio di stili e di visioni del mondo del secolo scorso ce l’ha reso troppo chiaro, per dover ritenere disonorevole confessare la nostra povertà. Sì, ammettiamolo: questa povertà …

QUADERNI PRAGMATICI PER ANIMI CONTEMPLATIVI – FENOMENOLOGIA DEL BAGNO CALDO

Avvertenza: un periodare così indolente non può che anelare al non finito, al non scritto e al non visto. Non può reggere le forme positive né portare il peso della completezza. Non sa accarezzare la rotondità del senso né accogliere la pienezza della settimana. È il primo dei Quaderni e forse anche l’ultimo. Un testo …