ABITUDINE

ABITUDINE

Pesanti reti ho gettato nelle acque

familiari di questo porto.

Passi e distanze più volte ho misurato

che sottraevano al mio olfatto

il sentore salmastro del ricordo.

Quando avviluppata

mi pascevo del già noto

riposando fra spesse corde.

Dimora angusta di un’abitudine.