FELICITÀ

FELICITA'

Volere. Desiderare.

Correre

finché mi spinge

spossessandomi

un anelito che non conosco

ma del quale avverto

feroce il morso.

Dolore:

qualcosa che sfugge

ed è ignoto.

Che prende posto

comparendo come assente.

Chiedere.

Ma che cosa?

Felicità – direi.

Eppure nell’incertezza resto

muta e mi perdo

rarefacendomi al pari

dell’assenza che mi affligge.